James Philip Corso : A roswell il governo ha recuperato astronavi e alieni

James Philip Corso : A roswell il governo ha recuperato astronavi e alieni

Tenente colonnello Philip J. Corso (1915-1998), è stato un cittadino che ha servito l’esercito degli Stati Uniti tra il 1942 e il 1963.

Corso ha ricevuto una formazione complementare alla scuola militare di Fort Riley, e ha ottenuto importanti incarichi di responsabilità, sia negli Stati Uniti che all’estero, meritandosi 19 medaglie lavorando direttamente con il presidente Eisenhower.

In tutto il mondo, ma soprattutto negli Stati Uniti, una persona che ha servito il suo paese, senza alcuna macchia è di esempio per i propri concittadini, le loro opinioni sono molto più credibili di tante altre. Ed è proprio questa combinazione di dati che ha causato tanto scalpore nei primi anni ’90 quando James Philip ha deciso di dire pubblicamente ciò che ha vissuto in prima persona nel caso più controverso della storia dell’ufologia: Roswell.

Nel 1947, Philip lavorava sul caso Roswell nella base del Kansas, dove i militari avrebbero portato i resti dell’UFO crash. In realtà, sarebbero stati 5  i camion che da Roswell sarebbero partiti carichi per quella base.

In realtà, si è concluso che la nave stessa poteva essere un dispositivo spazio temporale, e con ogni probabilità gli occupanti erano in viaggio da parti remote dell’universo. Questa ipotesi era supportata dalla mancanza di motori o sistemi di propulsione a noi noti.

Dagli studi effettuati alla navicella si sono ottenuti grandi risultati che hanno permesso di migliorare la tecnologia esistente con invenzioni come fibre ottiche, circuiti integrati, fibre super-resistenti come kevlar, etc….. creandosi allo stesso tempo posti di lavoro presso IBM, Hughes Aircraft, Bell Labs e Dow Corning.

Oltre a tutta questa tecnologia, Philip aveva nelle sue mani i corpi degli occupanti di quella nave. Alcuni piccoli umanoidi, simili a quelli che noi chiamiamo “grigio“.

La storia di James Philip Corso, l'uomo che sosteneva di aver visto corpi alieni senza vita in Roswell

Tutte queste informazioni sono state rilasciate da James Philip Corso attraverso il libro da lui pubblicato nel 1997, il giorno dopo Roswell. La testimonianza di Philip ha scioccato il mondo quest’anno e il suo libro ha registrato uno dei più alti tassi di vendita, secondo il New York Times. Philip J. Corso ha fatto una carriera militare con compiti di intelligence militare, con una assegnazione speciale al Pentagono sotto il comando del generale Arthur Trudeau. Tutto quello che è stato denunciato da Philip ha guadagnato molto di più credibilità anche per questo.

Philip è stato uno dei primi ad aderire al Disclosure Project, che tutt’oggi e considerato come il Testamento di Roswell.

 

Rispondi