Jean Hilliard: l’enigma della donna morta congelata e tornata in vita(video)

Jean Hilliard: l’enigma della donna morta congelata e tornata in vita(video)

Enorme ingresso in una base Aliena si trova al largo dell’Oceano Pacifico in un altopiano vicino a Malibu, California
Paleocontatto: la teoria degli antichi astronauti
UFO si dirigono verso l’Area 51

Il caso di Jean Hilliard è ancora un mistero. È stata trovata nella neve da un amico completamente congelata, ma è riuscita a sopravvivere per raccontarlo. Occasionalmente, la natura del corpo umano ci sorprende superando di gran lunga i limiti di ciò che consideriamo normale, e il caso che portiamo oggi è un esempio perfetto.

Jean Hilliard: l'enigma della donna morta congelata e tornata in vita(video)

Jean Hilliard: l’enigma della donna morta congelata e tornata in vita(video)

È successo a Lenby, nel Minnesota, Stati Uniti. In una fredda mattina d’inverno nei primi anni ’80, un ragazzo di 19 anni scopre la sua vicina adolescente Jean Hilliard sdraiata nella neve. Tutto il suo corpo è rigido e congelato, dal momento che è rimasta all’aperto tutta la notte ad una temperatura che ha raggiunto i 25 ° C sotto zero.

Apparentemente Jean ha avuto un incidente con la sua auto.

Quando ha trovato il suo corpo, ha immediatamente chiamato l’ospedale locale, dove il suo stato ha stupito i medici. Una delle infermiere ha detto che Jean “era così fredda, come se fosse stata portata fuori da un congelatore” e che “la sua faccia era assolutamente bianca, aveva il pallore dei morti”. Jean soffriva di grave congelamento e i medici non potevano spostare o piegare nessuna delle sue articolazioni.

Jean Hilliard: l'enigma della donna morta congelata e tornata in vita(video)

Jean Hilliard: l’enigma della donna morta congelata e tornata in vita(video)

Lo staff medico dell’ospedale ha fatto tutto il possibile, ma la situazione era veramente estrema. Anche nel caso in cui Jean potesse riprendere conoscenza, molto probabilmente il suo cervello avrebbe subito gravi danni. Inoltre, il grado di congelamento era tale che i medici pensavano che si sarebbe dovuto amputare entrambe le gambe.

La sua famiglia non poteva fare altro che aspettare un miracolo.

Due ore dopo, Jean subì violente convulsioni e riprese coscienza. Appariva perfettamente sana sia mentalmente che fisicamente, anche se un po ‘confusa. Anche il congelamento stava lentamente scomparendo dalle sue gambe, con grande stupore dei dottori. Quarantanove giorni dopo fu dimessa senza perdere un solo dito e con pochi piccoli lividi.

“Non so spiegare perché sia ​​viva”, è stata la dichiarazione onesta del medico che ha trattato il caso di questa ragazza di 19 anni, che è crollata per ipotermia in una notte fredda ed è stata esposta a temperature estreme per 6 lunghe ore.

Questa incredibile storia è stata pubblicata New York Times .

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0
EnglishFrançaisDeutschItalianoPortuguêsEspañol
Inline
Inline