La NASA è a conoscenza delle strutture aliene sulla Luna, vecchie foto lo dimostrano!

La NASA è a conoscenza delle strutture aliene sulla Luna, vecchie foto lo dimostrano!
0 215

Se sei un’agenzia spaziale e sai che il pubblico si aspetta immagini ad alta risoluzione della superficie lunare, cosa fai? Tiri fuori il vecchio aerografo!

Nel 1994, una missione congiunta tra la NASA e la Ballistic Missile Defense Organization (BMDO, l’Organizzazione per la Difesa dai Missili Balistici) vide il successo del lancio del “Deep Space Program Science Experiment“, formalmente conosciuto come “Clementine“. Un mese dopo il lancio, l’astronave da 230 chili si è posizionata nell’orbita lunare e ha iniziato a trasmettere foto della superficie del nostro satellite.

Equipaggiato con una tecnologia d’imaging all’avanguardia, “Clementine” era più che in grado di catturare foto ad alta risoluzione della crosta della Luna. Così durante oltre 300 orbite, ha avuto la possibilità di raccogliere dati significativi. Chi da Terra attendeva di vedere le immagini ad alta risoluzione è rimasto però molto sorpreso quando la Marina ha pubblicato la sua prima serie di immagini. Erano pesantemente pixelate, in formato Gif a bassa risoluzione, come se fossero stati estratti pochi dettagli dalle immagini, che avrebbero dovuto essere invece messe a disposizione del pubblico.

La NASA è a conoscenza delle strutture aliene sulla Luna, vecchie foto lo dimostrano!
La NASA è a conoscenza delle strutture aliene sulla Luna, vecchie foto lo dimostrano!

Quelle immagini sfocate non potevano di certo essere il formato migliore disponibile inviato da un equipaggiamento spaziale del valore di 200 milioni di dollari! Il tutto è rimasto un mistero per anni. Ma lentamente, le persone hanno iniziato a rendersi conto che le foto mostrate presentavano evidenti segni di manomissione e censura. Molte aree di interesse lunare erano state intenzionalmente oscurate, come se la NASA e la Marina nascondessero qualcosa di grosso. Lo si evince chiaramente nel caso delle immagini relative alla regione “Rainer Gamma“, una zona albedo larga 40 miglia a ovest del cratere Reiner. La spiegazione ufficiale del zona oscurata sarebbe la “perdita di dati“, ma sappiamo tutti che non è così.

La NASA è a conoscenza delle strutture aliene sulla Luna, vecchie foto lo dimostrano!
La NASA è a conoscenza delle strutture aliene sulla Luna, vecchie foto lo dimostrano!

La prossima foto è un altro grande esempio di manipolazione delle immagini. Come per l’immagine precedente, è stato invocato lo stesso pretesto della “perdita di dati”, ma anche per un occhio non allenato è evidente che si tratti di sbavature intenzionali. Avrebbero potuto dire che i dati erano in qualche modo stati alterati, ma sembra che non stessero nemmeno cercando di coprire le loro azioni.

La NASA è a conoscenza delle strutture aliene sulla Luna, vecchie foto lo dimostrano!
La NASA è a conoscenza delle strutture aliene sulla Luna, vecchie foto lo dimostrano!
La NASA è a conoscenza delle strutture aliene sulla Luna, vecchie foto lo dimostrano!
La NASA è a conoscenza delle strutture aliene sulla Luna, vecchie foto lo dimostrano!

Questa deliberata soppressione diventa ancora più evidente nelle famose foto delle torri lunari. Le sbavature sopra le strutture sono inspiegabili, come se “gli artisti del cover-up” abbiano trascurato un piccolo dettaglio: dal centro dell’immagine, andando un po’a destra, la torre lunare sembra come spostata. Effetto del timbro clone?

Notate qualcosa? L’immagine ingrandita di seguito mostra di cosa stiamo parlando. Questo sembra decisamente un oggetto solido che si libra ben al di sopra della superficie lunare. È possibile distinguere la sua forma triangolare e persino le alette presenti nella sua parte posteriore.

La NASA è a conoscenza delle strutture aliene sulla Luna, vecchie foto lo dimostrano!
La NASA è a conoscenza delle strutture aliene sulla Luna, vecchie foto lo dimostrano!

Questi dettagli possono anche essere visti nell’ombra che l’oggetto proietta sotto di sé. Insomma, anche da immagini abbozzate e a bassa risoluzione come queste, la mente curiosa e non condizionata può trarre alcune conclusioni.

La NASA e la Marina avrebbero dovuto fornire fotografie con un livello di dettaglio maggiore. Il fatto che non lo abbiano fatto suggerisce un’intenzione precisa, come se fossero in gioco alcune motivazioni “nascoste”. Le sbavature intenzionali cementano ulteriormente l’idea che le strutture ALIENE sulla Luna siano una possibilità.

La NASA è a conoscenza delle strutture aliene sulla Luna, vecchie foto lo dimostrano!
La NASA è a conoscenza delle strutture aliene sulla Luna, vecchie foto lo dimostrano!
La NASA è a conoscenza delle strutture aliene sulla Luna, vecchie foto lo dimostrano!
La NASA è a conoscenza delle strutture aliene sulla Luna, vecchie foto lo dimostrano!

E se fossimo stati ingannati al riguardo, è naturale supporre che non siano le uniche informazioni ad esserci state negate. Naturalmente, queste ipotesi sono supportate da una moltitudine di teorie cospirative valide e verificabili, che vanno ben oltre quello che succede sulla Luna. Date un’occhiata al seguente video in cui Karl Wolf descrive e denuncia il suo coinvolgimento nel progetto “Lunar Orbiter” della NASA.

Via Segnidalcielo Magazine

Leave A Reply

Your email address will not be published.

EnglishFrançaisDeutschItalianoPortuguêsEspañol
Inline
Inline