LA NASA SCOPRE I RESTI DI UN’ANTICA CITTÀ PERSA NELLE PROFONDITÀ DELLA FORESTA

LA NASA SCOPRE I RESTI DI UN’ANTICA CITTÀ PERSA NELLE PROFONDITÀ DELLA FORESTA

Matematico russo annuncia la risoluzione di due problemi di Hilbert
La Terra e il nostro Sistema Solare sono sull’orlo di un enorme vuoto cosmico
Una rara “punta d’oro” di una Piramide è stata trovata a Saqqara, Egitto

La NASA è conosciuta per esplorare il nostro sistema solare e lo spazio in generale, ma l’agenzia spaziale è anche molto attenta al nostro pianeta, dal momento che le immagini satellitari e le osservazioni spaziali hanno aiutato gli archeologi di tutto il mondo a fare scoperte innovative.

LA TECNOLOGIA DELLA NASA

La tecnologia ha aiutato a identificare un’antica città perduta di circa 10.500 anni fa, situata al di sotto degli spessi strati della foresta. Ora, l’agenzia spaziale ha aiutato a trovare i resti di una città perduta che si ritiene fosse abitata da antichi nativi americani.

Con l’aiuto delle “apparecchiature di telerilevamento” basate su laser, gli scienziati sono stati in grado di avvicinarsi all’antico sito in Oklahoma, trovando ciò che credono sia un insediamento di 10.500 anni ben nascosto nella foresta. Gli esperti ritengono che questa antica città fosse abitata da cacciatori-raccoglitori che vivevano nella zona e incanalarono il bisonte in angusti calanchi prima di raggiungerli. Le rovine dell’antica città sono state trovate nelle vicinanze del fiume Beaver nell’Oklahoma occidentale grazie alla tecnologia LIDAR.

Chiamato Teledech Optech Lidar, il dispositivo è in grado di ricreare un modello 3-D della superficie che include erba, cespugli e alberi, ma ha anche la capacità di creare una versione “a terra nuda“, rimuovendo gli ostacoli e offrendo agli scienziati un chiara visione della superficie.

DI CONSEGUENZA

Ciò consente agli scienziati di “vedere strutture o caratteristiche così coperte che non sarebbero ovvie per nessuno sul campo”, afferma Paul LaRoque, vice presidente dei progetti speciali di Teledyne Optech.

LA NASA SCOPRE I RESTI DI UN'ANTICA CITTÀ PERSA NELLE PROFONDITÀ DELLA FORESTA

LA NASA SCOPRE I RESTI DI UN’ANTICA CITTÀ PERSA NELLE PROFONDITÀ DELLA FORESTA

Secondo i rapporti, questa rivoluzionaria apparecchiatura di telerilevamento a base laser ha permesso agli esperti di osservare attraverso spessi strati di foresta, offrendo una visione chiara di fossili e ossa nascoste sotto la superficie.

Questa tecnologia è stata possibile grazie allo sviluppo delle attrezzature utilizzate dagli scienziati che osservano pianeti, lune e asteroidi alieni. La NASA ha incorporato dispositivi LIDAR in missioni che risalgono al Programma Apollo. L’archeologo Lee Bement ha detto che gli strumenti sofisticati della NASA “sono stati utili nel delineare dove dobbiamo concentrare i nostri sforzi”. “Ci hanno risparmiato un sacco di tempo e impegno.”

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0
EnglishFrançaisDeutschItalianoPortuguêsEspañol
Inline
Inline