Lo ‘Stargate’ di Hayu Marca e la sua connessione con l’FBI: prova del viaggio interdimensionale?

Russia X-File : Sembra che la Russia abbia affrontato una guerra con gli Alieni
Rapito dagli alieni dopo essere uscito dal Pub per un drink di Natale
Hangar 1: Davvero i governi Extraterrestri sono nascosti in questa Base?

Un monumento imponente della Sierra de Hayu Marca peruviana, scoperto solo un paio di decenni fa, si crede che sia il residuo di un antico stargate che un tempo era attivo.

Queste credenze insolite sono alimentate sia da intricate rocce scolpite che da leggende locali, i nativi parlano di una porta che conduce al regno degli dei. I miti erano conosciuti solo localmente fino a quando gli archeologi arrivarono al sito di Hayu Marca. Secondo le credenze degli aborigeni, i loro eroi e guerrieri più stimati si avventurarono in un viaggio verso l’aldilà attraverso questa stessa porta. Dall’altro lato, avrebbero raggiunto un regno di immortalità.

Il presunto stargate si trova nella regione montuosa di Hayu Marca, nel sud del Perù. Sembra scolpito su un singolo masso, largo sette metri in lunghezza e larghezza. Focalizzati su questo monumento simmetrico ci sonp due caratteristiche insolite di cui è difficile interpretare il loro possibile utilizzo, ma viene descritto dai miti locali come l’ingresso delle anime mortali, mentre il più ampio è considerata come un gateway utilizzato dalle divinità per viaggiare. Ma c’è qualche verità in queste leggende?

Secondo Jose Luis Delgado Mamanu, la guida alpina responsabile della scoperta del monumento di Hayu Marca, si. Egli avrebbe ricevuto una visione molto significativa di questa struttura poco prima di scoprirla.

In questo “sogno” che ho fatto, la porta di pietra era avvolta da marmo rosa e alcune figure erano in piedi di fronte a lei, era come intenti in un rituale, mentre mi indicavano di passare attraverso il porta.

La storia era difficile da credere per le persone scettiche che sospettavano che il monumento fosse stato scoperto per caso. Questo non è, tuttavia, l’opinione di Delgado.

Lo 'Stargate' di Hayu Marca e la sua connessione con l'FBI: prova del viaggio interdimensionale?

Lo ‘Stargate’ di Hayu Marca e la sua connessione con l’FBI: prova del viaggio interdimensionale?

“Quando ho visto la struttura per la prima volta, sono quasi svenuto”, ha detto in un’intervista a un giornale locale. “Ho sognato una tale costruzione più e più volte nel corso degli anni, ma nel sogno, il percorso verso la porta era pavimentato con statue di marmo rosa allineate su entrambi i lati della strada. Nel sogno, ho anche visto che la porta più piccola era aperta e c’era una luce blu brillante proveniente da quello che sembrava essere un tunnel luminoso. “

L’uomo ha anche detto che la sua famiglia potrebbe confermare le molte volte che ha raccontato loro dei suoi strani sogni, e quando finalmente è arrivato a questa destinazione, hanno capito che si trattava dell’opera di Dio o di qualche entità superiore.

La popolazione indigena locale sostiene le affermazioni di Delgado in primo luogo attraverso il nome dato a questa zona, la “Città degli Dei”. È vero che finora nessuna città è stata portata alla luce in questo sito, ma i blocchi di pietra della zona sono come i resti di edifici costruiti da mani umane, dando così forma all’idea di una civiltà dimenticata che era fiorita in questo luogo.

Probabilmente la maggior parte dei sogni di Delgado sono legati alla leggenda che racconta di un sacerdote inca di nome Amaru Muru del tempio dei Sette Raggi. La “chiave degli dei dei sette raggi” fu creata, temendo che i conquistatori spagnoli potessero rubare l’opera di questo sacro artefatto. Il sacerdote ha nascosto tra le montagne di Hayu Marca, ma i saccheggiatori senza scrupoli hanno continuato a cercare e quando finalmente raggiunse la porta degli dei, ha incontrato un prete sciamano a guardia del monumento.

Lo 'Stargate' di Hayu Marca e la sua connessione con l'FBI: prova del viaggio interdimensionale?

Lo ‘Stargate’ di Hayu Marca e la sua connessione con l’FBI: prova del viaggio interdimensionale?

Da lì, un sacro rituale era iniziato con il disco d’oro recuperato da Amaru Muru nel suo centro. La porta era avvolta da una luce incandescente blu e formava un tunnel energetico  attraverso il quale il sacerdote è entrato senza fare mai più ritorno. Il disco d’oro è stato lasciato nelle mani dello sciamano custode e presumibilmente nascosto da occhi indiscreti ancora oggi.

Gli archeologi hanno condotto un’analisi approfondita di questo insolito monumento e hanno scoperto una piccola depressione sulla destra della porta progettata per le anime mortali. Questa notevole scoperta ha dato molto credito alla storia dei nativi, a causa dello stretto compartimento per un piccolo disco.

Questo particolare disco potrebbe essere il grilletto di questa porta interdimensionale?
È possibile che strutture non convenzionali come la “Porta degli dei” di Hayu Marca siano reliquie provenienti da una civiltà perduta e avanzata molto antica? Secondo alcuni ricercatori, potrebbe essere.

Sembra che ci sia una somiglianza impressionante tra la “porta degli dei” e “Puerta del Sol” in Tiwanaku, insieme ad altri cinque siti archeologici rinvenuti nelle vicinanze. Disegnando una linea retta che attraversa questi punti traccia un simbolo a forma di croce che termina al centro dell’altopiano del Lago Titicaca, uno dei luoghi più solenni della zona.

Due porte sacre con significato sconosciuto situate nelle vicinanze vanno oltre un possibile scenario di sole coincidenze, per non parlare dei numerosi UFO e dei fenomeni insoliti riportati in questa regione. Potrebbe esserci un collegamento tra questi luoghi? Ci sono altre porte in un altri posti sulla Terra?

Sorprendentemente o no, l’FBI ha recentemente declassificato i documenti che provano che esseri di altre dimensioni hanno visitato costantemente la Terra. Alcune di queste entità provengono da pianeti vicini, mentre altre sono viaggiatori provenienti da diversi regni eterici che coesistono con la nostra realtà materiale. Queste entità hanno la capacità di materializzarsi in questo piano di esistenza e appaiono come enormi figure traslucide.

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0
EnglishFrançaisDeutschItalianoPortuguêsEspañol
Inline
Inline