Mahabharata : Testimonianza di una antica guerra Nucleare

Mahabharata : Testimonianza di una antica guerra Nucleare

lezione perduta di Storia, l'antica guerra nucleare tra le civiltà della Valle dell'Indo

È l’uomo sulla soglia di un nuovo mondo o è semplicemente bloccato su un tapis roulant condannato a ripetere gli stessi errori nella storia?

Un numero crescente di studiosi sostiene che la creazione di armi di distruzioni di massa siano state ricercate più e più volte dalle varie civiltà che hanno popolato il pianeta Terra. Errore che le avrebbe portate alla distruzione e scomparsa. Probabilmente la prossima sarà la nostra.

Racconti antichi parlano di Vimana volanti. I Vimana erano veicoli reali avrebbero dato origine all’aeroplano. Nell’antica India, troviamo per descrivere delle unità di misura particolari, una per la distanza di un anno luce e l’altra serviva per l’unita di misura di un atomo. Solo una società che possedeva l’energia nucleare avrebbe avuto la necessità di utilizzare tali parole.

Quando Oppenheimer ha detto “io sono diventato il distruttore di mondi”’, citava da questi antichi libri. Che ci crediate o no, i deserti su un certo numero di continenti di oggi sono il risultato di (preistoriche) guerre nucleari. Lo storico Kisari Mohan Ganguli afferma che gli scritti sacri indiani sono pieni di simili descrizioni, suonano come l’esplosione atomica sperimentata ad Hiroshima e Nagasaki.

Vengono menzionati carri da combattimento nel cielo e armi molto potenti. Un’antica battaglia è descritta nel Drona Parva, una sezione del Mahabharata.

“Il passaggio parla di un combattimento in cui le esplosioni delle armi decimano interi eserciti, spazzando via come se fossero foglie al vento guerrieri con cavalli ed elefanti

Ganguli.”

Alcuni versi tradotti del Mahabharata:

… UN SINGOLO PROIETTILE CARICO CON TUTTO IL POTERE DELL’UNIVERSO. UNA COLONNA INCANDESCENTE DI FUMO E FIAMME BRILLANTE COME IL MILLE SOLI È AUMENTATO IN TUTTO IL SUO SPLENDORE … UN’ESPLOSIONE PERPENDICOLARE CON LE SUE NUVOLE DI FUMO FLUTTUANTI … … LA NUVOLA DI FUMO CHE SI ALZA DOPO LA SUA PRIMA ESPLOSIONE FORMATO IN ESPANSIONE CERCHI ROTONDI COME L’APERTURA DI OMBRELLONI GIGANTI …. È STATO UN’ARMA SCONOSCIUTA, UN FULMINE DI FERRO, UN GIGANTESCO MESSAGGERO DI MORTE, CHE HA RIDOTTO IN CENERE L’INTERA RAZZA DELLA VRISHNIS E LE ANDHAKAS. … I CADAVERI ERANO COSÌ BRUCIATI DA ESSERE IRRICONOSCIBILI. I CAPELLI E LE UNGHIE CADDERO; CERAMICHE ROTTE SENZA CAUSA APPARENTE, E GLI UCCELLI DIVENTATI BIANCHI. DOPO POCHE ORE TUTTI GLI ALIMENTI SONO STATI INFETTATI … … PER USCIRE DA QUESTO FUOCO, I SOLDATI SI GETTARONO NEI TORRENTI PER LAVARE SÉ STESSI E LE LORO ATTREZZATURE.  FINO A QUEL DANNATO GIORNO DEL BOMBARDAMENTO DI HIROSHIMA E NAGASAKI, L’UMANITÀ ODIERNA NON POTEVA IMMAGINARE UN’ARMA CON UN POTERE DISTRUTTIVO E DEVASTANTE TALE. TUTTAVIA, QUESTI ANTICHI TESTI HANNO DESCRITTO MOLTO ACCURATAMENTE GLI EFFETTI DI UN’ESPLOSIONE ATOMICA. AVVELENAMENTO RADIOATTIVO CON LA CADUTA DI CAPELLI E UNGHIE. IMMERGERSI IN ACQUA DÀ QUALCHE SOLLIEVO, ANCHE SE NON È UNA CURA.

 

lezione perduta di Storia, l'antica guerra nucleare tra le civiltà della Valle dell'Indo

Quando gli scavi di Harappa e Mohenjo-Daro hanno raggiunto il livello della strada, si sono scoperti scheletri sparsi ovunque, molti si tengono per mano quasi a sconfiggere quel terribile destino che li aveva raggiunti. La gente era semplicemente sdraiata, senza sepoltura, per le vie dell’antica città. Gli scheletri trovati hanno migliaia di anni, anche per gli standard archeologici tradizionali. Che cosa potrebbe causare una cosa del genere? Inoltre, non vi è alcuna causa apparente di una morte fisica violenta. Questi scheletri sono tra i più radioattivi mai trovati, alla pari con quelli di Hiroshima e Nagasaki. in un sito, studiosi sovietici trovato uno scheletro che aveva un livello di radioattività 50 volte maggiore del normale.

Altre città sono stati trovati in India del Nord che mostrano segni di esplosioni di grande entità. Una di queste città, che si trova tra il Gange e le montagne di Rajmahal, sembra essere stata sottoposta a un calore intenso. Enormi masse di mura e le fondamenta della città antica sono fusi insieme, letteralmente vetrificati! E poiché non vi è alcuna indicazione di una eruzione vulcanica a Mohenjo-Daro o in altre città, l’intenso calore per fondere la pietra può essere spiegato solo da un’esplosione atomica o di qualche altra arma a noi sconosciuta.

Ci sono prove che l’Impero Rama (ora India) è stato devastato da una guerra nucleare. La valle dell’Indo è ora il deserto del Thar, e il sito della cenere radioattiva trovata ovest di Jodhpur è lì intorno. Un pesante strato di cenere radioattiva nel Rajasthan, in India, si estende su un’area di tre miglia quadrati, a dieci miglia ad ovest di Jodhpur. I livelli di radiazione che sono stati registrati sono così alti che il governo indiano ha ora isolato la regione.

Gli scienziati hanno portato alla luce una città antica in cui l’evidenza mostra un’esplosione atomica che risale a migliaia di anni, da 8.000 a 12.000 anni fa, esplosione che avrebbe distrutto la maggior parte degli edifici e probabilmente ucciso mezzo milione di persone. Un altro curioso segno di un’antica guerra nucleare in India è un cratere gigante nei pressi di Bombay, 2.154 metri di diametro, il cratere si trova 400 chilometri a nord est di Mumbai e avrebbe un po’ meno di 50.000 anni, anch’esso potrebbe essere collegato a una guerra nucleare dell’antichità.

Nessuna traccia di qualsiasi materiale meteoritico o altro è stato trovato nel sito o nelle vicinanze

Rispondi