Un decimo pianeta potrebbe esistere nel limite del Sistema Solare

Un oggetto sconosciuto, una massa planetaria potrebbe essere nascosto sul bordo esterno del nostro Sistema Solare.

Un gruppo di ricercatori della University of Arizona, hanno raccolto prove molto convincenti dell’esistenza di un pianeta al di la di Nettuno. Un corpo planetario, da non confondere con il Pianeta 9, con una massa tra la Terra e Marte.

Secondo l’indagine effettuata, è stato rilevata la sua presenza attraverso il controllo dei piani orbitali di una popolazione di rocce spaziali note come KBOs, i detriti rimasti dalla formazione del Sistema Solare nella Cintura di Kuiper.

Mentre la maggior parte dei KBOs orbitano attorno al Sole, con inclinazioni che non escono dalla media denominata Piano Invariabile, gli oggetti più distanti si conportano in modo molto diverso.

Volk e Malhotra, hanno scoperto che le orbite di quest’ultimi  sono inclinati di circa 8 Gradi rispetto al piano invariabile. In poche parole, qualcosa sta alterando il piano orbitale nel sistema solare esterno.

Volk spiega che : La spiegazione più probabile per i risultati ottenuti è l’esistenza di una massa planetaria a noi sconosciuta. Secondo i nostri calcoli, la massa dovrebbe avere almeno la dimensioni di Marte per provocare tali deviazioni orbitali.

Un decimo pianeta potrebbe esistere nel limite del Sistema Solare
Un decimo pianeta potrebbe esistere nel limite del Sistema Solare

Non è il Pianeta 9

I ricercatori escludono che l’oggetto possa essere il Pianeta 9, la cui esistenza è stata suggerita da osservazioni completamente diverse, oltre tutto, la sua massa dovrebbe essere molto più grande, circa 10 volte la Terra, e dovrebbe trovarsi a 500/700 unità astronomiche di distanza da questo possibile pianeta.

In ogni caso, sebra che il nostro sistema solare sia molto più popolato di quel che pensiamo. Pianeta 9, Pianeta 10…….. chissà, nel giro di qualche anno potrebbe anche aumentare…..

Lo studio è stato pubblicato su ArXiv

Rispondi